Questo sito fa uso dei Cookie per il funzionamento della piattaforma e per le statistiche. Prosegui se sei d'accordo

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito utilizza le seguenti tipologie di cookie:

  • Cookie tecnici che facilitano la navigazione e l'utilizzo delle varie funzionalità (compilazione di moduli, procedure di registrazione ed utilizzo dell'area riservata), grazie all'identificazione della sessione dell'utente ed altre scelte (es. non mostrare più l'avviso relativo ai cookie).
  • Cookie analitici che consentono l'analisi anonima del comportamento degli utenti del sito e di sviluppare profili di navigazione al fine di migliorare il sito stesso. I cookie aggiunti da Google Analytics sono governati dalle politiche sulla privacy di Google Analytics stessa.

Ti ricordiamo che è possibile attivare o disattivare i cookie, seguendo le istruzioni del tuo browser.

Per una definizione di cookie ti invitiamo a visitare la relativa pagina di Wikipedia.

Nuovo Bivacco Gervasutti – Monte Bianco

CLIOSTRAAT - TORINO
Nuovo Bivacco Gervasutti – Monte Bianco
Progettazione preliminare delle opere strutturali e studio di fattibilità
Importo opere strutturali: € 210.000,00

 

Dove e' situato

Il Bivacco Gervasutti sorge su uno sperone roccioso a 2.835 metri di altezza, sotto le spettacolari pareti delle Grandes e Petites Jorasses. La prima capanna, in legno, venne realizzata nel 1948 dalla Sottosezione SUCAI. Venne intitolata a Giusto Gervasutti, “il fortissimo” alpinista torinese,in ricordo della sua prima ascensione alla parete Est delle Grandes Jorasses. A seguito di alcuni danneggiamenti, il bivacco venne completamente ricostruito nel 1961, in legno e lamiera.
Nel 2011, a 50 anni dall’ultimo rifacimento e in occasione dei 60 anni della fondazione della Scuola Nazionale di Scialpinismo (www.scuolasucai.it), la Sottosezione SUCAI (www.sucai.it) ed il CAI Torino (www.caitorino.it) hanno deciso di realizzare una nuova struttura in sostituzione di quella esistente.
Il Bivacco rispetta l'Ambiente

Il nuovo Bivacco è realizzato con una scocca modulare in sandwich composito ed è organizzato internamente in quattro ambienti (ingresso, locale per il pranzo, 2 camerate con 12 posti letto) per un totale di trenta metri quadri e 1980 chili di peso.
L’energia elettrica è prodotta da unità fotovoltaiche con accumulatori di ultima generazione e permette l’illuminazione interna e l’utilizzo di piastre elettriche per cucinare. E’ energeticamente autosufficiente e, grazie alla presenza di un computer di bordo connesso a internet via satellite, il Bivacco Gervasutti è costantemente collegato con il mondo esterno, rileva lo stato di funzionamento dell’impianto elettrico ed invia i dati acquisiti.