Questo sito fa uso dei Cookie per il funzionamento della piattaforma e per le statistiche. Prosegui se sei d'accordo

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito utilizza le seguenti tipologie di cookie:

  • Cookie tecnici che facilitano la navigazione e l'utilizzo delle varie funzionalità (compilazione di moduli, procedure di registrazione ed utilizzo dell'area riservata), grazie all'identificazione della sessione dell'utente ed altre scelte (es. non mostrare più l'avviso relativo ai cookie).
  • Cookie analitici che consentono l'analisi anonima del comportamento degli utenti del sito e di sviluppare profili di navigazione al fine di migliorare il sito stesso. I cookie aggiunti da Google Analytics sono governati dalle politiche sulla privacy di Google Analytics stessa.

Ti ricordiamo che è possibile attivare o disattivare i cookie, seguendo le istruzioni del tuo browser.

Per una definizione di cookie ti invitiamo a visitare la relativa pagina di Wikipedia.

Ristrutturazione e adeguamento sismico di edificio storico vincolato nel centro di Susa

ATC Project - TORINO
Ristrutturazione e adeguamento sismico di edificio nel centro storico di Susa
Progettazione strutturale preliminare, definitiva ed esecutiva e DL
Importo opere strutturali: € 470.000,00

L'immobile si trova nel centro storico di Susa, in via Palazzo di Città (ruata Civitatis), chiamata anche via San Carlo, per la presenza della chiesa omonina, e nuovamente, dal 1865, via del Palazzo di Città. L’edificio sorge vicino alle più importanti sedi amministrative della città, dove sorgevano anche il Palazzo Municipale e il Palazzo del Tribunale. Si tratta dell’area più antica della città, circoscritta all’interno delle mura, che ancora oggi conserva l’aspetto medievale, su cui si affacciavano, su entrambi i lati, edifici dotati di porticati.
Gli interventi previsti a progetto sono finalizzati al raggiungimento di un miglioramento sismico del fabbricato. Non sono previsti aumenti significativi dei carichi verticali, sopraelevazioni o cambi di destinazione d’uso. Gli interventi previsti sono i seguenti:

- Allargamento della base fondazionale e realizzazione di nuove fondazioni sotto i muri divisori delle cantine

- Realizzazione di cappotto armato interno ed esterno nella porzione di muratura che collega i corpi A1 e B

- Consolidamento con cappa armata dei solai con volta in muratura

- Consolidamento dei solai con volta in pietra mediante la realizzazione di una volta portante in c.a. da 10 cm realizzata sopra la volta in muratura e realizzazione del piano rigido attraverso un ulteriore getto in c.a. orizzontale di uno spessore di 5 cm

- Demolizione dei solai con scarse capacità portanti e sostituzione con solai in legno massiccio e getto integrativo con calcestruzzo strutturale alleggerito

- Consolidamento dei solai in legno esistenti attraverso la realizzazione di una cappa in calcestruzzo strutturale alleggerito collegata alle travi in legno mediante connettori a piolo

- Consolidamento di parte del solaio del sottotetto mediante la realizzazione di una cappa armata sopra il solaio esistente e collegata, in corrispondenza di ciascun travetto, mediante connettori a piolo

- Realizzazione di cordolatura in c.a. sopra la muratura per l’appoggio della copertura in legno

- Rifacimento della copertura in legno con travi principali e secondarie in legno massiccio

- Realizzazione di una nuova scala in cemento armato, con muri controterra e sottomurazione, che consente l’accesso al locale caldaia

- Realizzazione di una nuova rampa in struttura metallica per permettere l’accesso allo stabile anche ai disabili.