NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand

Nuovo Bivacco Gervasutti – Monte Bianco

CLIOSTRAAT - TORINO
Nuovo Bivacco Gervasutti – Monte Bianco
Progettazione preliminare delle opere strutturali e studio di fattibilità
Importo opere strutturali: € 210.000,00

 

Dove e' situato

Il Bivacco Gervasutti sorge su uno sperone roccioso a 2.835 metri di altezza, sotto le spettacolari pareti delle Grandes e Petites Jorasses. La prima capanna, in legno, venne realizzata nel 1948 dalla Sottosezione SUCAI. Venne intitolata a Giusto Gervasutti, “il fortissimo” alpinista torinese,in ricordo della sua prima ascensione alla parete Est delle Grandes Jorasses. A seguito di alcuni danneggiamenti, il bivacco venne completamente ricostruito nel 1961, in legno e lamiera.
Nel 2011, a 50 anni dall’ultimo rifacimento e in occasione dei 60 anni della fondazione della Scuola Nazionale di Scialpinismo (www.scuolasucai.it), la Sottosezione SUCAI (www.sucai.it) ed il CAI Torino (www.caitorino.it) hanno deciso di realizzare una nuova struttura in sostituzione di quella esistente.
Il Bivacco rispetta l'Ambiente

Il nuovo Bivacco è realizzato con una scocca modulare in sandwich composito ed è organizzato internamente in quattro ambienti (ingresso, locale per il pranzo, 2 camerate con 12 posti letto) per un totale di trenta metri quadri e 1980 chili di peso.
L’energia elettrica è prodotta da unità fotovoltaiche con accumulatori di ultima generazione e permette l’illuminazione interna e l’utilizzo di piastre elettriche per cucinare. E’ energeticamente autosufficiente e, grazie alla presenza di un computer di bordo connesso a internet via satellite, il Bivacco Gervasutti è costantemente collegato con il mondo esterno, rileva lo stato di funzionamento dell’impianto elettrico ed invia i dati acquisiti.