Questo sito fa uso dei Cookie per il funzionamento della piattaforma e per le statistiche. Prosegui se sei d'accordo

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito utilizza le seguenti tipologie di cookie:

  • Cookie tecnici che facilitano la navigazione e l'utilizzo delle varie funzionalità (compilazione di moduli, procedure di registrazione ed utilizzo dell'area riservata), grazie all'identificazione della sessione dell'utente ed altre scelte (es. non mostrare più l'avviso relativo ai cookie).
  • Cookie analitici che consentono l'analisi anonima del comportamento degli utenti del sito e di sviluppare profili di navigazione al fine di migliorare il sito stesso. I cookie aggiunti da Google Analytics sono governati dalle politiche sulla privacy di Google Analytics stessa.

Ti ricordiamo che è possibile attivare o disattivare i cookie, seguendo le istruzioni del tuo browser.

Per una definizione di cookie ti invitiamo a visitare la relativa pagina di Wikipedia.

Casa di paglia Saluggia

Bergando Costruzioni

Nuovo edificio residenziale in paglia e legno a Saluggia (VC)
Progettazione strutturale esecutiva
Importo opere strutturali: € 75.000,00

 

DESCRIZIONE DEL PROGETTO

Il terreno su cui sorge l'edificio si trova in posizione periferica rispetto al centro abitato. L'aspetto rurale dell'area e la mancanza di riferimenti architettonici da cui prendere spunto hanno indirizzato le scelte progettuali verso un legame diretto con l'ambiente naturale; è la stessa natura che plasma le geometrie architettoniche dell'edificio, dotato di una serra e di pannelli solari. Il legame con gli astri è rafforzato dalla cupola per osservazioni astronomiche posta sulla copertura piana dell'autorimessa, ma è con il terreno su cui poggia l'edificio che il dialogo si fa più intenso fino a raggiungere un livello di intimità tipico delle forme vegetali, che nel terreno affondano le proprie radici. É proprio attraverso la scelta dei materiali che gli architetti hanno cercato di mantenere viva questa comunicazione. Tutti gli elementi strutturali sono realizzati con materiali che nascono dalla terra: legno per le strutture portanti, paglia per i tamponamenti delle murature e delle coperture, pietra a secco per i muretti di recinzione e intonaco in terra o calce naturale a protezione delle murature.

Lo schema distributivo segue le regole della progettazione bioclimatica, adattandole alla forma del lotto che si sviluppa lungo l'asse principale Nord-Sud.

Il soggiorno e la cucina si affacciano sul lato Sud e sono protette da una serra solare, che attenua gli sbalzi termici invernali, ma che può essere ombreggiata nel periodo estivo. Le camere poste a Nord hanno gli affacci lungo i fronti Est ed Ovest; in particolar modo quest'ultimo è stato leggermente ruotato per prevenire il surriscaldamento dell'ambiente interno nelle ore serali estive.

Esternamente il fabbricato è caratterizzato da un'alternanza di materiali volta a sottolineare la sensazione di dinamicità dell'opera.

La vista della costruzione, oltre a modificarsi per effetto della diversa incidenza della luce solare nell'arco della giornata, sarà ulteriormente mutevole con il passare degli anni a causa del naturale e voluto invecchiamento dei materiali. Le parti intonacate saranno trattate con tinte naturali a base di calce.

Il rivestimento ligneo dell'autorimessa sarà realizzato con doghe di larice disposte orizzontalmente, mentre il muro a protezione della cucina sarà realizzato con pietre a secco poste in opera con la tecnica dei “gabbioni stradali”.